il Prugnoso
il migliore amico degli invertebrati
Bestiario

Capo Topo offre buono albergo a tutto un numero di interessanti creature che, chi invitata chi meno, han deciso di prendervi dimora. Il bestiario e' il libro di famiglia di Capo Topo, ove potrete incontrare tutti questi simpatici esserini.

Un anno senza fiori
...

17 e 18 Aprile. Sabato visita del Grifo che mi ha fatto compagnia tutto il giorno letteralmente tempestandomi di una tal marea di battute che stamane ho dovuto prendere un miorilassante per la mascella tanti erano i crampi dal ridere.

Peccato solo non aver avuto la macchina fotografica dietro per immortalarlo in Capo Topo. Che show. Grazie Grifo, sei un grandissimo - a presto!



Nel pomeriggio (e tutto oggi) ore di duri rinvasi, in compagnia delle solite "Ile" che stanno popolando la serra in questi giorni... in cerca di compagni con cui riprodursi ;-) oggi ce n'erano tre che zampettavano qua e la', a tratti era incredibile vederle appollaiate sui vasi a guardarmi mentre rinvasavo. Inizialmente pensavo fosse un caso, ma no, stanno proprio la' a fissarmi.

Si facessero avanti e mi dessero na mano non sarebbe male... ad esempio ripulendo le sarracenie dai soliti bruchi che in questa stagione fanno gran festa...

Ad ogni modo, ile a parte, lo stato dei rinvasi: sono a posto circa 2100 celle di semina (di cui la meta' circa sta germinando tumultuosamente), piu' circa 1500 esemplari tra sarracenie e dionee (di varie dimensioni). Restano da rinvasare 200 vasi, tutti di taglia media o grande... il che si traduce in diversi mesi di lavoro, ma diciamo che ormai siamo a piu' di meta' lavoro.

Ora resta da vedere se le sarracenie rinvasate si riprenderanno. Le dionee sono fantastiche, ma le sarracenie no, stanno soffrendo... e a questo si riferisce il titolo... in effetti le sarracenie sono cosi' deboli e le radici cosi' bruciate dal terreno velenoso in cui hanno passato l'inverno che la fioritura le stava letteralmente uccidendo. Per la prima volta in trent'anni di coltivazione ho quindi fatto l'impensabile... ho atteso l'imbrunire, quando non mi vedeva nessuno, sono entrato di soppiatto in serra, mi sono armato di cesoia e ho reciso tutti i fiori e i boccioli. Ne ho riempita una carriolata e li ho portati nel "rusco" di Severino, in mezzo a resti di porri e cavolfiori...

Un anno senza fiori, quindi, e di gran sacrifici. Forse proprio per questo un anno di grandissime promesse.

fabio, 18 April 2010 alle 20:45  3 comments  reads 138540/114050
in Bestiario, Capo Topo.
Inchiodato
con le mani nel sacco

Sono due anni che lo attendo al varco - l'anno scorso l'ho visto con i miei occhi (vedi anche http://www.aipcnet.it/blog?plog=1;entry=565) quest'anno sono riuscito ad inchiodarlo.

Eccolo qua, bello inzaccherato di polline... il fantomatico bombo impollinatore in uscita da un fiore di flava.

E' appurato quindi quanto in piu' d'uno stiamo sospettando da anni - il bombo europeo e' in grado di imparare ad impollinare le sarracenie, probabilmente riuscendo a produrre anche una buona quantita' di semi.

Oggi in serra di bombi in azione ce ne erano diversi - se l'anno scorso ne vedevo uno qualche volta, oggi ce n'erano almeno 4 che hanno continuato a bottinare tutto il giorno - e utilizzano il meccanismo a tenda del fiore esattamente come spiegato da Schlauer per i bombi statunitensi.

Capo Topo stamattina era un sogno, le piante soffrono per i mancati rinvasi ma la vista con migliaia di fiori gialli e rossi e' da togliere il fiato... un profumo di estate, trenta gradi e una leggera brezza - sull'amaca si stava da Dio.

Vorrei raccontarvi altro - ma questo del 2009 e' un aprile strano, decisamente alieno...

fabio, 26 April 2009 alle 00:09  6 comments  reads 118968/99020
in Bestiario, Capo Topo.
3 Maggio
45 gradi centigradi




Diceva il mio entomologo personale che molti dei ragni che ho ripreso nei giorni scorsi (e che ormai sono in gran numero sulle sarracenie) sono in realta' femmine di Philaeus crysops e che i maschi sono in realta' molto piu' sgargiolini.

Oggi, mentre rinvasavo alcune delle sarracenie ridotte peggio, credo di averne beccato uno - moooolto piu' attivo e nevrastenico delle femmine - e' stata una vera impresa riuscire a rincorrerlo per la serra e fargli qualche primo piano - ho anche ripreso l'addome bello rosso. Sgargiantissimo in effetti. Era davvero irrefrenabile - saltava come un matto, correva, fremeva, si strusciava le zampe a non finire - direi che era in gran tiro - credo stanotte in serra ci sara' grande orgia crysopica.

Fuori la serra di Carlo invece (carissimo amico succulentofilo) ho ripreso questo bell'odonato che se ne stava in pieno cazzeggio.

Novita' in serra - poco da dire... c'e' un gran caldo, le flave hanno iniziato a colorarsi e ci sono gia' un bel po' di colori e sfumature. Oggi nei momenti piu' intensi c'erano oltre 45'C - e siamo solo ai primi di Maggio - non oso immaginare Giugno e Luglio (intanto la scorta d'acqua ha iniziato a scendere). Le semine di sarracenia stanno pompando alla grande - anche troppo - e mi preoccupa il pensare dove poter mettere (o come poter rinvasare) migliaia di seedlings. Le dionee invece mi danno da pensare - ne ho seminate a centinaia, da 40 giorni, e ancora non c'e' segno di germinazione. Primavera freddina forse - o semi crepati? Chi vivra' vedra'.

Di interessante ho notato il bel seme bifido di Drosophyllum pubblicato nel blog di Chiara - per non essere da meno vi pubblico un fiore bifido di sarracenia trovato oggi durante i rinvasi.

A domani.

fabio, 3 May 2008 alle 23:22  3 comments  reads 113597/74549
in Bestiario, Capo Topo, Fotografia.
Ancora ospiti
vertebrati stavolta

Giornata fantastica a Capo Topo - ripulito l'esterno della serra in preparazione ai lavori di domenica (spero di riuscire a ripulire l'entrata e a far su un "angolo grigliata" in cui ospitare amici e appassionati) - impollinazioni in gran quantita', di ogni tipo - all'appello mancano solo pochi fiori (quelli di psittacina, minor e delle fantastiche excellens).

E mentre impollino, 60-70 centimetri piu' in basso, in uno dei vasconi, ospiti vertebrati zampettano e cazzeggiano facendosi i fatti propri (e probabilmente pasteggiando a insetti). Oggi facciamo la conoscenza di una Hyla arborea (una raganella un tempo assai comune, oggi un po' meno).

Ben inteso, la tenera raganella di cui sopra non e' l'unico anfibio che abita a Capo Topo - ne' il piu' maleducato. In uno degli altri vasconi un intero gruppo di rane si e' trasferito ormai dai primi tepori e non se ne vuole andare. Non solo - a volte si mettono a gracidare a volume sempre piu' alto (e sotto la serra e' davvero un casino) - e piu' tenti di farle star zitte piu' alzano il volume.

Immagino dovro' aspettare che una Natrix decida di trasferirsi anche lei in serra facendosi fuori le rane.

Vi risparmio la solita prosopopea di ragni e insetti - ormai la macchinetta fotografica si rifiuta di scattare tanto ne ha le palle piene pure lei.

fabio, 1 May 2008 alle 20:52  1 comment  reads 133205/107489
in Bestiario, Capo Topo.
Il rosso
fa la sua gran comparsa

Maggio e' arrivato (ormai tra poche ore) e non a caso con Maggio si fa vivo anche il rosso porpora delle prime rubricorpore e atropurpuree... il rosso burgundy dei fiori di leucophylla e di rubra, il rosso vinaccia delle purpurea e l'arancio dei fiori di moorei.

Nel frattempo, mentre le sarracenie iniziano ad aprire e a colorare i primi ascidi, l'attivita' ragnosa sta diventando frenetica. Il caldo ha alzato l'attivita' (e quindi l'appetito) dei vari ospiti multizampa della mia serra e si colgono situazioni decisamente simpatiche.

Qui sopra una mosca (strana, peraltro, giallognola) presa al volo dal "Freddoloso", il salticida peloso presentatovi qualche giorno fa - in particolare la foto ritrae mosca e ragno mentre fanno amicizia. Sotto invece un altro salticida comune a Capo Topo, non so se sia una forma giovanile dell'esemplare sopra o sia una specie differente. Simpatico comunque.

Infine, per chiudere (oggi intervento molto stringato, solo per fare un po' di hits e scalare la classifica dei blog piu' letti ;-) - una foto che trovo molto carina... un ragno che attende la sua preda e si "gira" per seguire le mosche in volo sopra di lui. E' appoggiato ad un ascidio in formazione di flava - sullo sfondo, sfocati, altri ascidi di flava in formazione, riconoscibili per il tipico verde-giallo... in tutto questo mare verde, il ragnolo tutto solo che aspetta una mosca con cui fare amicizia.

E' davvero un luogo di gioia e letizia Capo Topo.....

fabio, 30 April 2008 alle 22:39  4 comments  reads 181006/141195
in Bestiario, Capo Topo, Fotografia.

Search


Last Posts (51)
19/05: Il ballo delle debuttanti (1)
14/05: Figlie del disastro
30/04: CapoTopo 2.0
26/04: Torna il sereno
23/05: La risaia di sarracenie
18/04: Un anno senza fiori
08/03: Meno due settimane al sipario
22/02: Ventun febbraio duemiladieci
03/01: Ricomincio dall'ABC
23/08: Veleno
01/06: Pian'Oro
10/05: Maggio Mistico
26/04: Inchiodato
18/01: Un inverno lungo 58 mesi
14/01: Eppur si muove!
24/07: Ode a 121
14/07: Quattordici giorni
24/06: Novanta giorni
07/06: Pelle
05/06: the Journal v30/2007
28/05: Caramelline per le retine
23/05: EW10
05/05: 4 uomini per 4 pali
03/05: 3 Maggio
01/05: Ancora ospiti
30/04: Il rosso
20/04: Ragni
19/04: Fiori
14/04: Si dia inizio alla mattanza
11/04: Bombus fantomaticus
03/04: L'Armata Brancaleone
09/03: il Cerchio delle Streghe
02/03: Rinvasi...
17/02: Cena Carnivora a Mira
15/02: Plotilda
03/02: Una giornata grigia
29/06: Arriva l'iPhone!
06/05: L'ora delle cinciallegre
11/04: Leggende Metropolitane
19/11: Domenica 19 Novembre 2006
30/10: Zucca
22/08: Satana e' tra noi
21/06: Buone nuove dal deserto
24/04: La nostra Euroflora
18/04: Battaglia di Pasqua (2)
16/04: La Battaglia di Pasqua
03/04: Non esistono piu' le mezze stagioni
30/03: Evoluzione Plotilda
29/03: Aga, Daniela e il MAME
20/03: Il primo incontro
15/01: Vagito
<  5 July 2020  >
MonTueWedThuFriSatSun
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
 
 
Plotilda Copyright 2006-2008 Fabio d'Alessi  -  Blogs     - 8479303 hits