il Prugnoso
il migliore amico degli invertebrati
Ricomincio dall'ABC

Come credo centinaia di altri, spesso mi perdo a leggere il blog di Andrea... foto, piante e specialmente una coltivatrice eccezionale (perche' sappiamo bene che in realta' e' tutto merito di Giulia ;-)... la verita' e' che la storia del Pigliamosche e del Prugnoso e' stata sempre intrecciata in un divertente chiaroscuro e contrasto di emozioni, di tecniche e di idee, e in questi giorni, per assurdo che sembri, lo e' piu' del solito.

Quando arrivo a Capo Topo e sento le mani rattrappirsi nella torba gelida, il calore che emanano le foto di Andrea mi e' di non poco aiuto...



Oggi a Capo Topo fa un freddo cagnaun, Severino fuori guarda il cielo azzurrissimo e conclude, annusando l'aria "El sol sta cusinando ea neve!" (che in idioma locale significa "Il sole sta cucinando la neve" = nonostante sembri sereno e terso, nei prossimi giorni arrivera' senz'altro neve). Vedremo. Ride, mi allunga due Pan di Zucchero appena raccolti nei campi e prende la via di casa cantando.

Io entro - dentro e' scuro e su uno dei ripiani delle semine che sto sgomberando (e buttando) mi accorgo tra migliaia di seedlings morti che una capensis svetta spensierata fregandosene dei -9'C di qualche giorno fa... tecnicamente quindi, c'e' voglia di rivincita qui dentro, eccome.

Rinvaso la temeraria capensis e mi dirigo verso il fondo della serra dove sto lavorando alla ricostruzione di Capo Topo partendo, com'e' giusto, dall'ABC.

L'ABC di ogni coltivatore di carnivore e', lo sappiamo, la dionea, ed e' quindi sulle dionee che mi sono concentrato nei miei primi rinvasi. Con oggi ho terminato di rinvasare le dionee e posso tirare qualche somma. Sono 412 le piccole che ho recuperato, di circa una collezione di un migliaio di pezzi.


Delle piccole recuperate per fortuna molte sono seedlings miei ibridi red, sawtooth ed altro fatti negli anni scorsi. Quasi tutti esemplari unici, da seme. Molte linee sono andate perse ma molte di piu' sono quelle che sono riuscito a conservare almeno in un esemplare.

La cosa che in questi giorni mi colpisce e sorprende di piu' e' l'energia con cui queste piantine, che reputavo ormai spacciate, stanno reagendo. I rinvasi sono andati avanti da Ottobre in poi e le prime dionee rinvasate, nonostante non sia esattamente la migliore delle stagioni, hanno voluto salutare il tanto agognato rinvaso con trappoloni degni delle miglior primavere, a Dicembre! E, si, scattano! A 3'C (tanti ce ne sono mentre faccio queste foto).


Pensare che tutte le dionee rinvasate erano, al momento del rinvaso, totalmente senza trappole, verde biancastro e con il rizoma ormai in putrefazione in tutte... mi aspettavo di vedere "qualche" segno di vita, forse, ad Aprile. E invece eccotela la' - la dionea, c'e' poco da dire, quando il terreno e' quello giusto, e' una pianta che davvero si riprende ad una velocita' incredibile.

Purtroppo ho iniziato oggi a dare una prima occhiata alle Sarracenie e credo che non avro' altrettanta fortuna... delle decine di migliaia di esemplari credo saro' fortunato se riusciro' a far risorgere uno o due migliaia di piante e forse il 20% delle linee di sangue.

Non importa - intanto le dionee, l'ABC, sono a posto... e il resto si vedra'.

Al prossimo aggiornamento e, nel frattempo, con un certo ritardo, Buon Natale e un radioso 2010 a tutti voi!

fabio, 3 January 2010 alle 23:30  8 comments  reads 126527/112356
in Capo Topo.

Fabione! ;-) Ti auguro davvero che questo per te sia "un nuovo inizio". Sai bene quanto io abbia a cuore la tua straordinaria, unica e preziosissima collezione, per cui mi offre grande sollievo cogliere nelle tue parole uno scintillio di antica passione e fulgido come ai giorni belli!

Il tuo ABC si propone come necessaria base per un ritorno in grande stile, come meriti tu e come meritiamo noi, spettatori incantati mentre rimaniamo meravigliati ad ammirare ciò che era e che di nuovo, presto, sarà.

un abbraccio forte forte

Anonimo  4 January 2010 alle 09:39

Ero il Fabione, mi sono dimenticato di firmare! Ma forse lo si capiva "dall'amore"..

AndreA

andrea  4 January 2010 alle 09:41

Non avevo dubbi infatti ciccione!!! :-)

fabio  4 January 2010 alle 14:42

Comunque un grande recupero! Certo, se davvero tutte quelle sarracenie sono perdute piange il cuore, ma bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno e pensare a tutto quello che invece sei riuscito a salvare! Che patrimonio! ...e grandi dionee, sono di sicuro le specie più resistenti a qualsiasi cosa: siccità, gelo... risorgono sempre!!

faunista  4 January 2010 alle 21:16

Un dioneiforme ritorno, e uno sprintoso anno sarracenioidale a tutti! Baci e affetti a supporto,

Ch  5 January 2010 alle 11:03

Caro Fabio, purtroppo bisogna piegarsi alla natura e cercare di recuperare quello che ci rimane con passione e amore. Anch'io, ho avuto delle perdite(non sono incontinente hahahahaha) soprattutto nelle semine che mi avevi fatto dono, e non ti dico l'amarezza nel prendere in mano una seminiera e levare le neonate sarracenie cotte dal gelo una ad una, ma daltro canto mi consolavo pensando che quelle che invece erano sopravvissute sarebbero diventate delle belle piante robuste...una sorta di selezione naturale, in cui non ci posso fare nulla, se non raddrizzare ciò che la natura mi ha piegato con uno suo capriccio. Ti faccio un caloroso augurio di buon anno, nulla è perduto ma solo migliorato! Un abbraccio, Ivan :-)

Grifo  6 January 2010 alle 00:26

Ciao Fabio, fa piacere vedere che le piante si stanno riprendendo bene dopo i rinvasi! Mi raccomando, se hai bisogno di una mano facci un fischio! PS: ti faccio un piccolo OT, pare che il mio blog non sia più associato al mio nome utente ed è per quello che non lo riesco ad amministrare. Quando hai tempo magari dacci un occhio, in ogni caso oramai mi dovrò spostare da plotilda verso luoghi più semplici da gestire! Non vorrei rimanere un'altro anno senza blog! Dove le pubblico le foto della mia faccia brutta sennò :)

Altair  16 January 2010 alle 14:02

a

a  22 January 2010 alle 16:59
Il tuo nome? (sara' mostrato insieme al tuo commento)
Controllo convalida
Per evitare commenti anonimi, spam e altro, se vuoi lasciare un commento anche se non sei registrato come utente dovrai inserire il codice di convalida qui sopra. In caso contrario il tuo commento non sara' accettato
Scrivi un commento

Search


Last Posts (51)
19/05: Il ballo delle debuttanti (1)
14/05: Figlie del disastro
30/04: CapoTopo 2.0
26/04: Torna il sereno
23/05: La risaia di sarracenie
18/04: Un anno senza fiori
08/03: Meno due settimane al sipario
22/02: Ventun febbraio duemiladieci
03/01: Ricomincio dall'ABC
23/08: Veleno
01/06: Pian'Oro
10/05: Maggio Mistico
26/04: Inchiodato
18/01: Un inverno lungo 58 mesi
14/01: Eppur si muove!
24/07: Ode a 121
14/07: Quattordici giorni
24/06: Novanta giorni
07/06: Pelle
05/06: the Journal v30/2007
28/05: Caramelline per le retine
23/05: EW10
05/05: 4 uomini per 4 pali
03/05: 3 Maggio
01/05: Ancora ospiti
30/04: Il rosso
20/04: Ragni
19/04: Fiori
14/04: Si dia inizio alla mattanza
11/04: Bombus fantomaticus
03/04: L'Armata Brancaleone
09/03: il Cerchio delle Streghe
02/03: Rinvasi...
17/02: Cena Carnivora a Mira
15/02: Plotilda
03/02: Una giornata grigia
29/06: Arriva l'iPhone!
06/05: L'ora delle cinciallegre
11/04: Leggende Metropolitane
19/11: Domenica 19 Novembre 2006
30/10: Zucca
22/08: Satana e' tra noi
21/06: Buone nuove dal deserto
24/04: La nostra Euroflora
18/04: Battaglia di Pasqua (2)
16/04: La Battaglia di Pasqua
03/04: Non esistono piu' le mezze stagioni
30/03: Evoluzione Plotilda
29/03: Aga, Daniela e il MAME
20/03: Il primo incontro
15/01: Vagito

Piante Carnivore
AIPCnet
ICPS

Altre piante
Cactacee e Succulente
Lithops
 

Il Prugnoso e' il diario del Prugnoso, personcina un tempo particolarmente tignosa (oggi meno?) dedita alla coltivazione di piante carnivore.

E' realizzato mediante Miss Plotilda, blog manager realizzato dal suindicato tignoso a inizio 2006.

<  5 July 2020  >
MonTueWedThuFriSatSun
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
 
 
Plotilda Copyright 2006-2008 Fabio d'Alessi  -  Blogs     - 8479198 hits